“Cura Italia”, per i professionisti si è fatto qualcosa, ma è ancora troppo poco….”

Views : 1436
Tags : paola fiorillo, francesco mazzella, associazione nazionale forense,
Embed Code

Paola Fiorillo e Francesco Mazzella, Consiglio Direttivo ANF, fanno chiarezza sulle misure a favore dei professionisti contenute all’interno del decreto e sull’intervento di Confprofessioni. Mazella: Il Fondo “reddito ultima istanza” è una risposta importante ma le risorse potrebbero essere insufficienti. non basta. Bene l’estensione ai benefici del Fondo Gasparrini per la sospensione del mutuo casa e la cassa integrazione in deroga per gli studi professionali. Bisognerà insistere per l’estensione dell’agevolazione per i canoni di locazione e per un chiarimento sull’applicazione delle misure a sostegno finanziario in considerazione della parificazione alle PMI. Fiorillo: Confprofessioni ha partecipato ai tavoli del governo ed ha portato la voce dei professionisti e la misura prevista della cassa integrazione in deroga con meno di 5 dipendenti a prescindere dagli accordi ed è una grande conquista, ma ovviamente aspettiamo la pubblicazione. Confoprofessioni è poi intervenuta con i propri enti bilaterali per aiutare i professionisti stanziando 4 ml di euro per sostenere 1) misure a sostegno del reddito con integrazione della retribuzione lorda persa a seguito di sospensione/riduzione dell’orario di lavoro dei dipendenti degli studi professionali 2) rimborso delle spese sostenute per acquistare attrezzature per consentire lo Smart working 3) agevolare l’accesso al credito per i professionisti tutti attraverso l’utilizzo delle garanzie fornite da fidiprof